Passeggiata a Trastevere, nel cuore di Roma - Casa Glorioso

Una vacanza nella vacanza. Scegliendo di trascorrere qualche giorno in un appartamento a Trastevere, si ha la possibilità di arricchire il proprio soggiorno nella Capitale con un’esperienza semplicemente unica. Trastevere è il quartiere simbolo di Roma e della romanità.

I suoi vicoli raccontano secoli di storia, la sua gente trasmette un senso di una genuinità che al giorno d’oggi è merce rara, soprattutto nei contesti metropolitani.

Trastevere, invece, va oltre gli schemi: si adegua agli inevitabili cambiamenti dettati dalla modernità, ma li rielabora a modo suo. Per conservare intatti i colori, i suoni e i sapori di quello che per tutti è il cuore di Roma.

Casa Glorioso, la tua casa vacanze a Roma, si incastona con naturalezza in questo scenario: è a un passo dalle zone più frequentate, ma in un vicolo tranquillo, al riparo da schiamazzi e traffico rumoroso.

La tua casa vacanze a Roma è a pochi passi dal mercato dalla Piazza di Santa Maria in Trastevere, ai piedi del Gianicolo, a pochi metri dal mercato di Piazza San Cosimato. Nei paraggi c’è anche un bellissimo parco: Villa Sciarra.

I vicoli, le piazze e le chiese

Ecco perché, non appena si mette piede fuori casa, è subito tutta un’altra musica. E che musica! Passeggiando nei vicoli del quartiere, ascoltando il vociare proveniente dalle piazze, osservando la gente che sosta davanti ai locali, si ha come l’impressione che il tempo si sia fermato, sospeso tra un passato glorioso e un presente tutto da vivere.

Il quartiere di Trastevere è bello da scoprire: ogni angolo ha qualcosa da raccontarti. Vicoli, chiese e piazze trasudano storia.

Trastevere è bello da vivere: la movida ogni sera fa respirare aria di festa. Trastevere è buono da mangiare: i piatti che sfornano le trattorie affondando la… forchetta nella tradizione. Sono i più squisiti della Capitale.

Piazza Santa Maria di Trastevere

Una passeggiata alla scoperta del quartiere non può escludere una tappa a Piazza Santa Maria di Trastevere. È bella, è viva. D’obbligo una visita nella Basilica: i suoi mosaici e i suoi affreschi medievali sono magnifici. All’uscita puoi approfittarne per un selfie al centro della piazza: c’è una bellissima fontana, tra le più antiche di Roma.

Interessante anche la Piazza dedicata al celebre poeta Trilussa, all’altezza di Ponte Sisto (quello che vi proietta in Campo de’ Fiori e Piazza Navona): la presenza di musicisti e artisti di strada, le botteghe e i locali frequentati dagli studenti creano un’atmosfera magica.

Non puoi resistere alla tentazione di fermarti in un locale per sorseggiare un drink e magari conoscere e scambiare due chiacchiere con le anime che popolano questo scorcio dello storico quartiere.

A proposito: vuoi saperne di più sugli aspetti folcloristici di questo angolo della Capitale? Basta visitare il Museo di Roma in Trastevere, in piazza Sant’Egidio. Poco più in là c’è la chiesa di Santa Maria della Scala.

Appuntamento con Bernini a San Francesco a Ripa

Procedendo alla volta di Piazza Sonnino, ecco le chiese di San Crisogono e Sant’Agata, mentre dalle parti di un’altra bella piazza – quella dedicata al poeta romanesco Gioacchino Belli – c’è la chiesa di San Francesco a Ripa. All’interno c’è una bella scultura del Bernini.

Se poi a furia di camminare viene un po’ d’appetito, non c’è di che preoccuparsi. Trastevere è il posto giusto per pranzare, cenare, per sorseggiare un aperitivo o per fare uno spuntino. I prezzo sono alla portata di tutte le tasche.

Trastevere, “capitale” della buona cucina

Un regalo concedetevelo: una sosta nelle celebri osterie e trattorie di Trastevere è d’obbligo. Oltre alla celebre La Parolaccia, ci sono La Tana de Noantri, il Rugantino, Gigetto e molti altri locali storici pronti ad accogliervi con le loro specialità tipiche.

Capito perché una passeggiata a Trastevere è una vacanza a parte?

Elisa Ravenna

Sono di Roma, mi piace viaggiare, leggere e stare con gli amici